Quante volte (2006)

                                                                                                                             
Quante volte il pensiero di Maria
addolcisce il cammino faticoso
su per il colle, lungo questa via
e rende il nostro animo gioioso!

Qui c’è la tua dimora, Madre Santa,
tra pietra, erba e l’uliveto antico;
quassù la pace il nostro cuore incanta
e lo sguardo ritrova un luogo amico.

Su per il monte profumi e colori
d’umili piante, nate sulla roccia,
salde e tenaci come i nostri cuori

nei quali la preghiera sempre sboccia,
come un messaggio tenero e diletto,
certi del Tuo conforto e del Tuo affetto.
        

                                                                                            Settembre 2006

Nel silenzio (2007)

Nel silenzio si leva la preghiera :
    voci diverse, tremule, argentine,
    in un unico coro senza fine
   nella luce dorata della sera.

          E  Tu, Maria, sopra le stelle splendi
        e vedi la nostra vita operosa,
        o santa Madre, grande e generosa
        lo sguardo dolce sopra noi sospendi.

Tu sola dentro i nostri cuori leggi,
conosci affanni, sogni e desideri
e con materno affetto ci proteggi

        ed alimenti in chi prega e crede,
        Madonna della Grazie sempre amata,
        la carità, la speranza e la fede.

                                   29 Giugno  2007
 

Ode alla torta co' bischeri

                                                                                                                                                                                                                   La torta, sai, ’un è una bischerata:
va fatta proprio ‘on tutti i sentimenti!
Ma poi se viene bona esagerata,
en tutti boni a fatti  i comprimenti.
        Già la ricetta, a scrivela, è un’impresa
        che le massaie vecchie vanno a occhio:
        e si sa che l’esperienza  ‘un si pesa.
        ‘Un lo  sai mai se ce n’è tanto o pòo
        di tutto vello ‘he ci vole dentro
        ma ora mi ci metto e mi ‘oncentro
        per carità, ‘un datemi  ‘r mardocchio!
Perché  noi s’andrà  ar cerchio de’ golosi
con la piova gelata su’ gropponi
con Ciacco e tutti l’artri gran ghiottoni:
ma per ora, en d’accordo anco e sapienti,
l’han sempre detto tutti l’antenati,
che quarcosa va messo sotto denti
e ch’è meglio mangia’  ch’esse’ mangiati!